Un'ottima finestra inizia dal controtelaio in legno

Tu sei qui

Un'ottima finestra inizia dal controtelaio in legno

Un'ottima finestra inizia dal controtelaio in legno

Hai deciso di installare serramenti in legno, ma non hai pensato alla qualità del controtelaio? Da oggi non dovrai più affidarne la posa all’impresa di costruzioni, ma puoi rivolgerti direttamente ai serramentisti di Falegnameria Adda. Ti guideremo nella scelta e nella posa del controtelaio migliore.

 

Perché è necessario il controtelaio?

Il controtelaio, chiamato anche falso telaio o telaio matto, è l’elemento di connessione tra muratura dell’edificio e telaio del serramento stesso e rappresenta un elemento tipico nel settore edilizia a livello nazionale. Esso infatti non è indispensabile per la posa del serramento, ma è necessario per garantire ulteriore isolamento termico e acustico e prevenire l’infiltrazione di acqua e formazione di muffa.

Posatori di qualità

La messa in posa del controtelaio è un procedimento che spesso viene trascurato o lasciato all’impresa di costruzione dell’edificio. In effetti il falso telaio è utile ai muratori, poiché riquadra il foro della finestra, ha funzione di ancoraggio e fornisce un riferimento necessario per la posa del pavimento e la stabilità degli intonaci. Tuttavia, non è compito dell’impresa edile garantire l’effettiva qualità del controtelaio.
Per questo motivo, è consigliabile affidarne la posa a un posatore qualificato, per esempio lo stesso serramentista occupato già nella fornitura e posa in opera degli infissi di casa.

Falegnameria Adda si occupa della fornitura e della messa in posa sia di telaio morto che del serramento.

I nostri controtelai in legno

Perché scegliere un controtelaio in legno di Falegnameria Adda?
Innanzi tutto non dimentichiamo che il legno ha un basso livello di trasmittanza termica ed è quindi un ottimo isolante sia termico che acustico. Se compariamo un controtelaio in alluminio o ferro con uno in legno, sia con muratura a isolamento esterno a cappotto che tradizionale, possiamo notare la differenza di prestazioni in merito ai parametri di isolamento.

Si assumono come standard le condizioni di:

  •  20°C di temperatura interna all’abitazione;
  •  -15°C di temperatura esterna

Successivamente si calcola il “punto di rugiada”.
Con “punto di rugiada” si intende  il valore (espresso in °C) di temperatura di una qualsiasi superficie sulla quale l’umidità relativa dell’aria diviene condensa.

Nelle condizioni ambientali prese come standard, il valore di temperatura grazie alla quale si crea condensa, con conseguente alta probabilità di formazione di muffe, sarà intorno ai 10°C.
In particolar modo, con un falso telaio in alluminio o ferro si mantiene una temperatura inferiore ai 12° C, quindi con un alto rischio di formazione di muffe. Come mai l’alluminio mantiene una temperatura così vicina al punto di rugiada? Perché l’alluminio, essendo un ottimo materiale termoconduttore,  determina un forte “spostamento” di temperatura fredda dall’esterno verso l’interno dell’abitazione.

Un controtelaio in legno invece garantisce una temperatura superiore ai 15°C, quindi mantiene un basso rischio di formazione di muffe e costituisce l’ottima soluzione per qualsiasi ambiente domestico.
A Bergamo, con Falegnameria Adda, puoi essere sicuro!

Scegli Falegnameria Adda, per la posa qualificata del tuo controtelaio in legno e vivi sereno sia d’estate che d’inverno, mantenendo nel tuo ambiente quotidiano l’equilibrio termico che desideri, responsabile del tuo benessere.

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO